Per offrirti una migliore esperienza possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Viaggio nelle città fantasma del selvaggio West

Il fascino delle città fantasma, quelle con poche centinaia di abitanti, è costituito dalle numerosissime storie che questi luoghi hanno da raccontare. Anche Alex Capus, autore di "Skidoo: viaggio nelle città fantasma del selvaggio West" edito da EDT (2014), ne rimane colpito e da un viaggio nel profondo West, trae una serie di racconti brevi.

21 Apr 2015 0 comment  
  • dimensione font
"Ovunque al mondo mi capiti di viaggiare, rimango immediatamente attratto da quelle piccole cittadine che hanno un paio di migliaia di abitanti e mi ricordano Olten, la mia città natale in Svizzera": inizia così il romanzo breve del giovane autore del Canton Soletta che si spinge fra i deserti e le infuocate praterie del Far West, sulle tracce delle città fantasma dei cercatori d'oro tra la California e l'Arizona.
Lungo il suo percorso, oggi tutt'altro che avventuroso, raccoglie da vecchissimi ritagli di giornale delle storie degne di uno spaghetti-western o di una scena comica di Buster Keaton. E così fra desperados e pistoleri, tra inventori pazzi e diligenze da assaltare, fumerie d'oppio e cammellieri arabi trapiantati nella Death Valley, riscopre un mondo in cui tutto poteva accadere. Alex Capus fa notare che in realtà non c'era bisogno che gli eventi accadessero per forza: bastava raccontarlo bene per far sì che si avverasse, perché nella grande epopea della corsa al progresso e all'oro, leggenda e verità si mescolavano, facendo nascere un immaginario urbano simile a qualcosa che oggi rassomiglia molto alle fantasie di un bambino.
In ottanta pagine illustrate, Capus racconta sei storie di ordinaria vita nel West: gli assalti alla diligenza, gli impiccati appesi due volte, i birrai svizzeri immigrati in America, o ancora i cammelli e dromedari vagabondi nel deserto del Sud Ovest. Le città sulle quali si sofferma sono Bodie, Panamint City, Skidoo, la città dei saloon fantasma che dà il titolo al romanzo, Salt Wells, Ha Wikuh e Flagstaff.
Capus in queste storie traccia a volte anche un parallelo con la sua amata Svizzera e la sua amata città natale, Olten, e dà uno sguardo da viaggiatore alle sue tappe nel mezzo del deserto californiano. Per chi fosse alla ricerca di storie paradossali che accadono solo in luoghi al confine con la realtà come le città fantasma, Skidoo è la guida perfetta per il prossimo viaggio.

Veronica Di Benedetto Montaccini
@veronicadibm

spacer

Newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato sulle rubriche Cittalia? Iscriviti alla nostra mailing list e riceverai la raccolta dei temi principali del nostro portale con cadenza quindicinale

Contatti

Via delle Quattro Fontane, 116 - Roma
T: 06.76980811
F: 06.87755008

Dove siamo